Home » Articoli » GUIDA – Impostare i DNS per l’utilizzo di filtri della navigazione

 

GUIDA – Impostare i DNS per l’utilizzo di filtri della navigazione

 

Come prevenzione dalla navigazione su siti Internet poco adatti ai più giovani, oltre alle impostazioni relative alla configurazione di filtri, come il FamilySafety di Microsoft, di cui è riportata guida al seguente link, c’è la possibilità di impostare, per la propria rete informatica (anche aziendale), i server DNS affinchè utilizzino dei servizi filtrati.

 

PREMESSA NON TECNICA:

cosa sono i DNS? i server DNS, che sono configurati (in maniera automatica o meno) all’interno della vostra rete, si occupano della traduzione dei nomi dei siti (ad esempio http://www.internetinsicurezza.it) in indirizzi IP (ad esempio 80.79.54.7). Questa traduzione è necessaria per il corretto funzionamento del browser di navigazione, come Internet Explorer, Chrome o Firefox.

La modifica di queste impostazioni serve per fare in modo che venga associato un indirizzo IP differente da quello reale. Per fare un esempio se al sitohttp://www.SitoPerAdulti-nonPerMinori.it, fosse associato l’indirizzo IP 1.2.3.4, cambiando la corrispondenza nei DNS si potrebbe far associare tale sito ad un arbitrario indirizzo IP come, ad esempio 80.79.54.7 (l’indirizzo IP dihttp://www.internetinsicurezza.it).

In questa maniera, chiunque tenti di accedere ahttp://www.SitoPerAdulti-nonPerMinori.it visualizzerà il contenuto della pagina “modificata”, cioè del sitohttp://www.internetinsicurezza.it.

 

DOVE ANDARE A MODIFICARE:

Come mostrato in figura, che riporta i punti dove normalmente è possibile effettuare i controlli sulla navigazione, è possibile impostare i filtri sia all’interno del singolo computer (con la necessità di dover apportare la modifica su tutti i computer della rete) oppure sul dispositivo che consente l’accesso verso l’esterno.

 

Controlli effettuabili

La prima delle due possibilità è quella più facilmente bypassabile, specialmente se è configurato un solo account all’interno del computer, oppure se tutti gli account sono amministratori (e quindi possono apportare le modifiche della configurazione).

 

PREMESSA: SERVIZI DNS “RIPULITI”

Sul mercato esistono numerosi servizi DNS che “filtrano” il traffico, catalogando i siti in Internet secondo le varie logiche. Si possono evidenziare opendns (http://www.opendns.com/), gratuito per le utenze domestiche con servizio BASE e magicdns (http://www.magicdns.it).

Una volta effettuata la registrazione ad uno di questi siti, sarà possibile impostare i loro indirizzi, all’interno dei computer o dispositivi perimetrali (modem ADSL).

 

PROCEDURA PER PC (windows)

All’interno del pannello di controllo, sulla voce connessioni di rete, cliccare sulle proprietà delle schede di rete utilizzate per la navigazione.

Per tutte le versioni di windows è possibile accedere direttamente a questa finestra digitando, all’interno di “Esegui” il comando “control netconnections”.

Una volta selezionata la scheda di rete, e cliccato su “proprietà, selezionare “Protocollo TCP/IP v4) e poi nuovamente proprietà, come riportato in figura

Selezione del protocollo

Sulla nuova finestra, impostare SOLAMENTE ALLA SEZIONE DNS (non è importante cosa sia presente nei capi in alto, non è necessario modificarli)

gli indirizzi IP del servizio sottoscritto (ad esempio con opendns). Nella figura seguente, è stato inserito l’indirizzo IP di fantasia 123.123.123.123.

 

Dettagli DNS

 

No comments

Be the first one to leave a comment.

Post a Comment